domenica 13 maggio 2012

Recensione: Dark Visions/La passione di Lisa J. Smith


Titolo: Dark Visions/La Passione
Autore: Lisa J. Smith
Editore: Newton&Compton
Pagine: 240 pag.
Collana: Vertigo
ISBN: 9788854121782

Trama: I ragazzi dello Zetes Institute sono in fuga, divisi e disperati. Mentre Kaitlyn, Lewis, Rob e Anna non hanno più un posto in cui andare, Gabriel ha raggiunto il signor Zetes, il loro peggior nemico, e si è unito a lui. Ma nel suo cuore l'oscurità del vampiro della mente non ha soffocato del tutto l'amore. Per neutralizzare la minaccia rappresentata da Zetes e dai suoi esperimenti, qualcuno deve infiltrarsi nell'istituto e sabotarlo dall'interno. E solo una persona può farlo: Kait. Lei conosce Gabriel più di chiunque altro, e sa che c'è del buono in lui. Ma per salvare i suoi amici, Kait deve infilarsi in un doppio gioco pericoloso e ambiguo. In uno scontro finale dove il confine tra lealtà e tradimento è sottile, gli amori si confondono con le amicizie e la passione divampa pur in mezzo a terribili pericoli, tutti i ragazzi dovranno affrontare la parte più nera del loro cuore. Kait dovrà scegliere tra i due ragazzi che ama e scoprirà che spesso il bene e il male convivono nella stessa persona, e solo l'amore può illuminare il buio dell'anima.

Voto: 4/5

La mia recensione:

Dopo i primi due libri,
mi ero rassegnata con questa serie
supponevo che anche l'ultimo sarebbe
stato discreto come i primi due.

Eccomi qui con l'ultima recensione per la serie Dark Visions. Ebbene sì, nonostante tutto sono riuscita a finirla! Il primo libro era "carino" ma aveva troppe cose che non mi convincevano, il secondo l'avevo definito "inutile" mentre per quest'ultimo libro posso dirvi che tutto sommato mi ha un po' colpita.
Per quanto riguarda lo stile di scrittura, posso dire che ancora non mi piace, però la storia ha preso una piega che non mi sarei aspettata.

Dopo aver scoperto il tradimento di Gabriel e aver preso un pezzo dell'ultimo cristallo perfetto, i ragazzi sono pronti a sconfiggere il terribile Zetes, ma Gabriel si presenta per rivendicare il pezzo di cristallo che avrebbe costituito la sua disfatta.
È proprio con la visita di Gabriel che Kaitlyn si rende conto di doverlo aiutare e di non poter assolutamente lasciare il ragazzo nelle mani di quel manipolatore.

Così Kait farà il doppio gioco: abbandonando i suoi amici, perché costretta dalla voglia di aiutare Gabriel, si presenta allo Zetes Institute dove chiede di potersi aggregare al gruppo, perché sente di avere delle possibilità e sa che è portata per il potere, che è in grado di fare grandi cose.
Anche se tutti sono dubbiosi da quella sua ammissione, alla fine l'accettano, ma lei vedrà il passato di poche settimane prima completamente rivoltato.

Lo Zetes Institute è completamente cambiato, così come i suoi inquilini: una massa di bulli svitati lo invade, lo sfrutta e distrugge tutto quello che c'è al suo interno. Kait rivede la maschera di Anna, buttata in  un angolo, le stanze del primo piano vandalizzate con stupidi graffiti sui muri, i ragazzi maleducati e fuori di testa.
Lì conosce i ragazzi che avevano attaccato lei, Lewis, Rob ed Anna durante il viaggio per andare in Canada e sa che loro non sono in sé, rovinati dal potere del cristallo di Zetes, così impuro e maligno.

Quello che più caratterizzerà il soggiorno di Kaitlyn nello Zetes Institute sarà proprio Gabriel, o meglio il bene che scopre di volergli. L'affetto e la speranza di salvezza che sa di poter trovare per lui, che spera di potergli dare, che lui aspetta da tanto tempo.
Neanche Rob, con tutta la sua positività e il suo amore, riesce a convincerla a tornare indietro, a sormontare questa sua voglia di dare una seconda possibilità a Gabriel, di dargli il modo per riscattarsi dopo tutto il male involontario che ha fatto.

Con un Happy Ending quasi insperato, si chiude il sipario per questa trilogia che mi ha fatto esasperare, lo ammetto :) sono contenta che le cose tra me e questa serie si siano concluse per il meglio! Diciamo che forse il 4 pieno non se lo meritava, ma mi sento abbastanza buona.
Consiglio la trilogia in sé? Beh, se cercate libri non troppo impegnativi, qualcosa per passare il tempo, allora sì.

2 commenti:

  1. Un premio per te: http://librisucculenti.blogspot.it/2012/05/premio-your-blog-is-great.html
    Spero ti faccia piacere ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Certo che mi fa piacere!^^

      Elimina